Chi Siamo

Mani bambino colorate www.scuolaluigibutturini.com

Nei primi del ‘900 a Lazise è sorta la prima scuola materna come aggregazione di un gruppo di fanciulli guidati dal parroco locale che si riuniva in locali di fortuna dove le suore del Cottolengo impartivano i primi insegnamenti educativi.

Successivamente Luigi Butturini, uomo di famiglia borghese e senza prole, ha voluto che i suoi beni potessero essere utilizzati per l’istituzione di un asilo infantile. Il suo lascito infatti ha dato modo all’amministrazione civica di poter istituire un Ente Morale con lo scopo di costruire e gestire una scuola materna. In seguito l’Ente Morale si è trasformato in IPAB (Istituto di Pubblica Assistenza e Beneficenza) diretto da un Consiglio di Amministrazione con uno statuto e regolamento autonomo, sotto la vigilanza della Regione Veneto.

L’attuale stabile sito in via Marra 8 è di proprietà del Comune di Lazise ed è stato costruito intorno agli anni 1958-1960; contestualmente alla edificazione sono giunte a Lazise le suore del Pio Istituto Piccole Suore della Sacra Famiglia di Castelletto di Brenzone le quali ininterrottamente hanno gestito la direzione della scuola e l’attività educativa della stessa in collaborazione con personale laico .

 

Oggi la scuola si avvale di una coordinatrice, quattro insegnanti titolari di sezione, un’insegnante jolly, uno psicomotricista esterno.

Oltre al personale docente vi sono due ausiliarie e una cuoca.

Il Nostro  Obbiettivo

È di offrire  un servizio educativo per l’infanzia per bambini di età compresa tra i 3 ed i 6 anni finalizzato a:

  • Promuovere lo sviluppo integrale del bambino attraverso l’acquisizione dell’autonomia, la maturazione della propria identità, lo sviluppo delle competenze e del concetto di cittadinanza

  • Collaborare con la famiglia ponendoci come supporto educativo per lo sviluppo del bambino secondo i principi di rispetto, condivisione, ascolto e fiducia

  • Garantire la diffusione ed il mantenimento dei valori cristiani su cui si fonda la nostra comunità locale.

Il raggiungimento di questi obiettivi si sostanzia quotidianamente nella visione del nostro servizio come una comunità di bambini e adulti organizzati, nei tempi, nei modi e negli spazi, per rispondere ai bisogni del bambino e favorirne l'apprendimento attraverso il gioco.

Insieme organizziamo e facciamo giochi e attività di piccolo e grande gruppo per divertirci, per fare amicizia, per far da soli, per fare scoperte, per capire chi siamo, per rilassarci. 

Consapevoli delle grandi potenzialità dei bambini, le insegnanti predispongono attività e progetti adeguati al loro sviluppo evolutivo.